Quali sono le regole della briscola?

La Briscola è un gioco con le carte molto noto e che trova le sue origini nei Paesi Bassi, sebbene nel tempo abbia variato le regole e infatti oggi è considerata un gioco italiano a tutti gli effetti. Esistono delle regole del gioco nonostante molte regioni applichino delle varianti che spesso lo stravolgono.

Termini usati nel gioco della Briscola

Durante il gioco della Briscola sono usati dei termini peculiari che sono: la partita è il momento in cui il gioco è composto da una o più smazzate e la smazzata, ovvero la parte del gioco in cui sono distribuite le carte e si conclude contando i punti; la giocata è quando un giocatore scopre la carta posandola sul tavolo; la mano è infine una smazzata nella quale i giocatori presenti fanno una giocata.

Le regole del gioco della Briscola

Per giocare a Briscola è necessario un mazzo di carte italiane tradizionali da 40 e sono i giocatori a disporre con quale tipo giocare, ad esempio se con le piacentine, con le napoletane ecc…
Il valore di ogni carta nella Briscola è quello che segue: dall’alto verso il basso abbiamo asso, 3, re, cavallo, fante e dal 7 fino al 2 escluso il 3; è definito Briscola il seme che domina e le carte con questo seme valgono più di tutte quelle con gli altri semi.

All’inizio del gioco è deciso in modo del tutto casuale un mazziere che ha il compito di distribuire le carte e a ogni smazzata egli deve ruotare in senso antiorari, in modo che il successore sarà quello alla sua destra.

Il mazziere mescola le carte e in senso antiorario, iniziando dalla sua destra, ne distribuisce 3 a ogni giocatore; a questo punto una carta è lasciata scoperta sul tavolo e resterà visibile da tutti i giocatori durante tutto il gioco ed è parzialmente coperta dal mazzo residuo: si tratta del seme di Briscola e sarà l’ultima carta del mazzo ad essere pescata.

Il giocatore a destra del mazziere inizia a giocare e nelle mani seguenti è di mano il giocatore che ha fatto la presa e partendo da quest’ultimo, ognuno posa una carta scoperta sul tavolo. Il seme di mano è deciso dalla carta giocata dal giocatore che è di mano. Vince la mano chi possiede la Briscola più alta se nessuno la gioca, vince chi scopre la carta maggiore nel seme di mano.

Ogni giocatore può giocare la carta che vuole tra le 3 che ha in mano, senza vincoli: chi vince la mano prende tutte quelle sul tavolo, prenderà anche la prima carta dal mazzo e deciderà il nuovo seme di mano; tutti gli altri giocatori seguiranno in senso antiorario.

Si smazza in diverse mani fino all’esaurimento delle carte del mazzo e l’ultima mano è fatta di 3 prese: questa è spesso anche la decisiva poiché in essa si concentrano molti punti. I punti totali di mazzo sono 120, pertanto, con almeno 61 punti si vince la smazzata, nel caso due persone ottengano 60 punti si ha parità: in tal caso si giocherà un’altra smazzata per determinare il vincitore e si andrà avanti con ulteriori smazzate fino a determinare il vincitore.

Vince la partita chi si aggiudica il numero previsto di smazzate. Scopri ora un Casino Aams che offre la briscola!