Briscola a Rio 2016

Non sarebbe male introdurre, seppur per gioco o se volete scherzo, la disciplina della briscola alle Olimpiadi. Proprio durante i giochi di Rio 2016 si sono alternati tanti tornei di briscola (di cui vi abbiamo fatto esempi nella scorsa news), e tante partite in spiaggia, al bar o a casa con gli amici che c’è davvero da pensare che sia uno sport nazionale, praticato molto più di altre discipline (purtroppo). La questione dello sport giovanile e delle strutture è una cosa seria, ma questo non è precisamente il contesto giusto per parlarne. Ciò che invece vogliamo evidenziare, è come sia stato bello seguire le Olimpiadi di Rio 2016 in compagnia di amici, giocando a briscola.

Vi dirò di più. Non solo a briscola con le carte, ma anche alla briscola online! Già, perché questi giochi continuavano fino ad orari un po’ tardi, perciò si sono alternate molte partite online, fatte contro giocatori che come me seguivano l’atletica o altri sport come il beach volley che andavano in onda tardissimo. Un po’ di compagnia online era quello che ci voleva, passando il tempo con il mio passatempo preferito, la briscola!

Quanto ho vinto? Quanto ho perso? Alla fine, giocando 1 euro a partita e avendo sia vinto che perso, avrò forse pareggiato nel bilancio. A pensarci bene ho vinto qualcosa. Ma ciò che conta davvero è che ho potuto rilassarmi passando del tempo in compagnia di altri giocatori, guardando le olimpiadi mentre mi gustavo un bel drink, con tanto di finestra aperta, silenzio per strada, cieli stellati.

Va bene, non sono campionati di poesia, ma non è l’estate stessa un po’ poetica? E lo spirito dei giochi olimpici? E lo spirito di gioco che è sempre lo stesso anche nella briscola? Sono ottimista e dico sì! Alla prossima, per nuove promozioni sulla briscola online!